I comunisti, il carcere, la libertà condizionale