nel viaggio immaginario di Sylvestre Bonnard, più che la scienza sembra essere importante l'immaginazione. Il viaggio di Bonnard potrebbe essere visto come una rinascita iniziatica da inserire in una completa accettazione e assoluta della ciclicità cosmica. Bonnard apprende a rinascere e apprende a morire. E' il meraviglioso viaggio di un uomo che credeva di non avere più nulla da attendersi dalla vita e che invece, insperatamente, riesce a goderla nelle sue esperienze più esaltanti.

Per somnia ad verum: Il viaggio immaginario di Sylvestre Bonnard

VINTI, Claudio
1990

Abstract

nel viaggio immaginario di Sylvestre Bonnard, più che la scienza sembra essere importante l'immaginazione. Il viaggio di Bonnard potrebbe essere visto come una rinascita iniziatica da inserire in una completa accettazione e assoluta della ciclicità cosmica. Bonnard apprende a rinascere e apprende a morire. E' il meraviglioso viaggio di un uomo che credeva di non avere più nulla da attendersi dalla vita e che invece, insperatamente, riesce a goderla nelle sue esperienze più esaltanti.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11391/922101
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact