La privatizzazione in un contesto di disintegrazione: il caso jugoslavo