L'inderogabilità del diritto dei collaboratori continuativi e coordinati ad un compenso proporzionato alla quantità e qualità del lavoro