Intelligenza, comprensione e partecipazione... nell’atopia educativa